Varie
lunedì 14 agosto 2017
RUGBY
Le Aquile di Bressanone tra Italia, Austria e Germania
di Luca Nave

Dopo anni tra il campionato austriaco e l’amatoriale veneto, le Black eagles di Bressanone staranno ferme una stagione. Leonardo Ravera, allenatore e tra i fondatori del club, spiega: «Siamo pochi e l’età media è cresciuta, il ricambio generazionale non si è ancora concretizzato e dunque, per quest’anno, ci concentriamo su bambini e ragazzi».

Tra i biancorossi, alcuni hanno superato la fatidica soglia dei 42 anni e dunque non possono più giocare in un campionato federale italiano: molti di loro andranno all’Innsbruck che è iscritto a due campionati - austriaco e bavarese – dove non c’è il limite di età. Altri ragazzi daranno una mano al Sudtirolo, che ha già confermato di iscriversi alla serie C2 per la stagione prossima.

«Qualche ragazzo nuovo è arrivato – spiega ancora Leonardo – ma non basta per affrontare un campionato di serie C e nemmeno l’amatoriale. Tra le altre cose, l’amatoriale veneto è cresciuto moltissimo di livello: ci giocano tanti atleti che hanno militato in categorie molto alte, anche diversi miei ex compagni che vengono dalla A e dalla B».

E poi, come capita quando lo sport non è un mestiere ma una passione, ci sono anche le contingenze: «Con noi giocavano tanti dei militari di stanza a Vipiteno che, con l’ultimo terremoto, sono giustamente confluiti nelle zone dove c’era bisogno di loro. Per noi questo ha significato, semplicemente, perdere mezza mischia. Ma niente paura: l’importante è ripartire. Anzitutto dobbiamo abbassare l’età media del nostro club, e poi dobbiamo fidelizzare i ragazzi al rugby, in una terra che questo sport lo conosce ancora poco. Abbiamo l’opportunità di farli giocare in Trentino, in Alto Adige, ma anche in Austria e in Germania».

Insomma, come capita a molte società ovali, dopo la spinta dell’entusiasmo iniziale giunge il momento di doversi ripensare e rilanciare. In bocca al lupo Aquile nere!

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri