Donne
giovedì 5 ottobre 2017
RUGBY
Il capitano azzurro Barattin: «Verona motivato, crescerà»
di Luca Nave

La capitana azzurra Sara Barattin, che era in campo col Villorba
La capitana azzurra Sara Barattin, che era in campo col Villorba

Anche il Trento ha deciso di aderire alla collaborazione che, col Verona, porta a giocare a XV le atlete di Vicenza e Lagaria. La compagine si allarga, dunque, e non deve preoccupare la sconfitta dell’esordio, maturata contro un Villorba pieno di giocatrici esperte, tra cui anche diverse nazionali.

Il Villorba in una pausa dal gioco
Il Villorba in una pausa dal gioco

Tra queste c’è Sara Barattin, la capitana azzurra, a cui abbiamo chiesto un commento. «Il Verona è alla sua prima esperienza con il XV, alcune di loro hanno giocato con noi gli anni scorsi, prima con il Casale e poi con il Villorba. Credo che sia difficile il primo anno: ci siamo passate pure noi, anzi quasi tutte l’hanno passato! È normale e loro devono continuare a lavorare e non mollare. Sono convinta che un po’ alla volta i punti si dimezzeranno e magari arriverà pure qualche vittoria. Le ragazze sono motivate e lo si è visto pure domenica».

Il Verona - Vicenza - Lagaria - Trento
Il Verona - Vicenza - Lagaria - Trento

Poi un commento sulla sua squadra: «Noi Villorba abbiamo, come obiettivo, quello di migliorare la posizione dell’anno scorso. La possibilità di arrivare al titolo la vedo troppo lontana, ancora. Abbiamo un sacco da lavorare e credo che l’arrivo di Manuela Furlan, Federica Cipolla e Jessica Busato ci stia dando e ci darà sicuramente una mano. Ma non scordiamoci che a rugby si gioca in 15, e tre innesti non credo bastino per pensare di arrivare già al titolo».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri