Rugby - varie
lunedì 6 novembre 2017
RUGBY
La domenica ovale trentina

Il man of the match della Benacense: Leonardo Ruffato
Il man of the match della Benacense: Leonardo Ruffato

Tra le squadre trentine scese in campo domenica, solo la Benacense può sorridere: la risicata vittoria contro Barbarossa Lodi è l’unico successo in mezzo a quattro sconfitte e un rinvio. Entriamo nel dettaglio.
In C2, un valoroso Trento contiene i fortissimi avversari dell’Altovicentino sul 19 a 17, per giunta a casa loro: punto di bonus conquistato e sconfitta a dir poco onorevole. I Ladroni (Lagaria + Cedroni) si arrendono all’altra testa di serie del girone, il Rovigo, col punteggio di 53 a 3.
In Cd3v si disputava il derby regionale tra Oltrefersina e Sudtirolo, conclusosi con la vittoria degli altoatesini col punteggio finale di 10 a 25.
Passando al campionato Uisp, la Rotaliana esce a testa alta dal proprio campo, dopo aver lottato e perso con Rovato (favorita del girone) per 14 a 29. La Benacense consolida il secondo posto mettendo a segno la terza vittoria su 3 partite; resta distaccata dal Rovato per i punti di bonus d’attacco che i bresciani hanno incamerato a ogni loro partita.
In serie A femminile, non si è disputata Cogoleto - Verona a causa delle avverse condizioni climatiche. Il Verona, come abbiamo ricordato più volte, coinvolge anche le atlete di Lagaria e Trento. Qualche perplessità nasce in relazione al fatto che, per dichiarare impraticabile il campo, si sia dovuto comunque attendere il riconoscimento delle formazioni da parte dell’arbitro. Per dirla in parole più semplici: era necessario costringere la formazione trentino-veneta a 5 ore di pullman solo per constatare che l’acqua in certi punti arrivava alle caviglie?

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri