sporTrentino.it
sporTrentino.it
Rugby - varie

Massimo Cunial si dimette dalla presidenza di Adigarda

Massimo Cunial non è più il presidente del Consorzio Adirugby. Nato nei mesi scorsi, il consorzio raccoglie società di Lombardia, Veneto, Alto Adige e Trentino che gravitano insomma intorno al Lago di Garda. Dei giorni scorsi la notizia di un addio del presidente. Il Consorzio Adigarda ci ha inviato queste righe che pubblichiamo.

"L'idea di creare un network composto da società di rugby di Alto Adige, Trentino, Provincia di Verona e di Brescia è nata dal Delegato provinciale della FIR di Trento Guido Rebesco e dal Presidente del Valopolicella Rugby Sergio Ruzzenente. Da ciò è scaturito il Consorzio Adigrda Rugby presieduto da Massimo Cunial, unico non socio tra i consorziati, obbligatoriamente presidenti di società e pertanto, al pari dei delegati provinciali, incompatibili con tale carica. Dopo alcuni mesi di attività, il delegato provinciale di Trento ha organizzato corsi, momenti formativi ecc. a Valpolicella, territorio non di competenza, avvalendosi di Adigarda senza curarsi di informare il suo presidente che ne ha reso edotta la Federazione Italiana Rugby. Ciò ha creato una frattura nei rapporti privilegiati con la Delegazione provinciale trentina che l'assemblea del Consorzio Adigarda Rugby riunitasi il 6 marzo 2012 ha tentato di ricomporre. Guido Rebesco ha ritenuto di non accettare la proposta di riconciliazione e per proseguire "con serenità" il proficuo rapporto con la società ha chiesto di poterlo fare con altro presidente. Con senso di responsabilità e nella consapevolezza di non poter operare in contrasto con il rappresentante provinciale della FIR, il presidente di Adigarda, Massimo Cunial, ha presentato le proprie dimissioni che la prossima assemblea potrà accogliere o respingere per evitare lo scioglimento del Consorzio Adigrada Trento. "Spiace che le cose siano andate in questo modo - dice Massimo Cunial - ma l'ottima iniziativa di riunire le squadre presenti sul territorio e quelle confinanti (ad esclusione del Rugby Trento che purtroppo non ha aderito) per promuovere congiuntamente il rugby deve proseguire ed auguro al prossimo presidente di poter lavorare in sintonia con la Delegazione provinciale della FIR trentina".

(Fonte Adigarda)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,219 sec.